Sūriya

Il due di maggio del duemilasette salivamo sull’aereo che ci avrebbe riportato a casa dopo nove giorni in Siria. Non molto, appena una scappata nei posti classici dove vanno tutti, tuttavia sufficiente a intuire la ricchezza dei luoghi e la bellezza del soggiornarci. Eravamo partiti con una sottile preoccupazione a cui non volevamo dare creditoContinua a leggere “Sūriya”