Un altro viaggio settentrionale /3

Venerdì 2 Agosto
Uscendo da Trondheim, incontriamo presto  il fiordo che prende il nome dalla città e che costeggiamo per una novantina di chilometri fino a Steinkjer in una florida regione di grandi fattorie. La strada è ancora in ombra, ma il grande specchio d’acqua immobile e la costa opposta sono già illuminati dal sole. Poco dopo Stjørdal raggiungiamo un ramo minore del fiordo – lo Åsenfjorden – in cui la corazzata tedesca Tirpiz nel 1943 subì uno dei numerosi tentativi di attacco da parte della Royal Air Force. Da qui a Steinkjer nulla più di rilevante, a meno di non lasciare la E6 per muoversi verso il confine svedese, poco lontano.
Ora, l’ambiente muta. La strada scende lentamente lungo una valle boschiva verso Asp e raggiunge lo splendido lago Snåsavatnet, solcato da lente correnti che disegnano arabeschi sulla superficie di vetro. I successivi duecento chilometri sono una successione di valli in cui si alternano boschi, paludi, laghi e piccoli campi coltivati prevalentemente a fieno. Di tanto in tanto pugni di case interrompono la continuità del paesaggio, destando quasi sorpresa. In uno di questi paesini, Gartland, spicca una bella chiesa bianca che anticipa i caratteri dell’architettura che incontreremo più a nord.
A Lakfors, una breve deviazione ci conduce a una delle grandi cascate del Nordland con una portata d’acqua gigantesca, sebbene non particolarmente alta. Cerchiamo per qualche minuto di scorgere i salmoni saltare nell’acqua, ma senza successo forse perché siamo sfortunati o forse perché servirebbe più tempo.
Oltrepassata velocemente Mosjøen, la strada si allontana dal fiordo e scende in una valle inizialmente stretta e boscosa e successivamente più ampia laddove ospita i laghi Fustvatnet e Ømmervatnet. Il paesaggio è idilliaco: le foreste di conifere si riflettono nelle acque calme dei laghi insieme ai modesti picchi innevati che le sovrastano.
Giunti al Ranafjord, a Bjerka cominciamo a cercare un campeggio dove passare la notte. Il primo che troviamo avrebbe belle e ampie hytte, ma la vista è abbruttita dai fabbricati industriali che si frappongono rispetto al fiordo e il fiumiciattolo che scorre accanto al campeggio è asfittico e puzzolente. Proseguiamo fino a Yttervik dove troviamo il camping che farebbe per noi, ma sfortunatamente non hanno una hytta con due camere. Intanto, la strada offre magnifiche vedute sul Ranafjord e sull’imponente ghiacciaio Svartisen, lontano nella foschia del pomeriggio.
Attraversando il ponte sul fiume Dalselv, scorgo un po’ defilato dalla strada un motel in legno. Andiamo a vedere. Le camere sono quattro in tutto e due sono ancora libere: ampie, ben arredate e ariose. Decidiamo di fermarci lì per dormire e anche per cenare. Il proprietario è simpatico, ma sembra più interessato a passare il tempo chiacchierando con i ragazzi del luogo e fumando che non a curare l’accoglienza degli ospiti. A cena scelgo la “bistecca” di alce che si rivela una polpetta di carne trita, non male di sapore, ma senza il carattere che faccia pensare alla selvaggina. Gli altri rimangono sul salmone che in Norvegia è scelta che non delude mai.
Oggi abbiamo percorso quattrocentottantanove chilometri e siamo rimasti in sella otto ore.

continua…

Itinerario 3

Il lago Snåsavatnet

IMG_4745

Lago sconosciuto nella regione dei laghi Fustvatnet e Ømmervatnet

IMG_4753

La cascata di Lakfors

IMG_4754

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Mototurismo, Turismo, Viaggi, Viaggi in moto e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Un altro viaggio settentrionale /3

  1. Pingback: Un altro viaggio settentrionale: ritorno a Capo Nord | viaggiandoincontrare

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...